Nuovo manuale “Riconoscere le malattie della fauna selvatica”

Nuovo manuale “Riconoscere le malattie della fauna selvatica”

19 agosto 2021

Da cosa posso intuire se un capo è sano o malato, già quando mi avvicino? Come posso riconoscere le malattie più comuni nel selvatico appena abbattuto? Qual è il corretto processo di eviscerazione e che aspetto hanno gli organi sani?

Per ogni cacciatore è importante avere una conoscenza di base delle più importanti malattie della selvaggina. Solo in questo modo può riconoscere se eventualmente si trova di fronte a una zoonosi, se la malattia può essere pericolosa anche per le persone e se la carne della selvaggina abbattuta è adatta al consumo umano o meno.

Questo manuale contiene tutte le informazioni importanti al riguardo. Il pratico vademecum è un prodotto del team dell’Associazione Cacciatori Alto Adige in collaborazione con il noto veterinario stiriano, il professore universitario Dr. Armin Deutz. È pensato per essere trasportato nello zaino del cacciatore e non è solo pratico, ma anche estremamente resistente: sudore, sporco, umidità e graffi non intaccano il materiale impermeabile.

Il manualetto è disponibile per 9 euro presso l’ufficio dell’Associazione Cacciatori Alto Adige.

Conoscere la selvaggina

“Conoscere la selvaggina” 

È uscita poco prima di Natale 2020 la riedizione in lingua italiana del manuale per l’esame di caccia e la pratica venatoria “Conoscere la selvaggina” (casa editrice Athesia), frutto della collaborazione di diversi esperti è che, a 12 anni dopo la prima edizione, necessitava di un’approfondita revisione.

La giornalista Alessandra Albertoni, responsabile per la comunicazione in lingua italiana presso l’Associazione Cacciatori Alto Adige, ha tradotto i testi e coordinato il gruppo di lavoro composto da esperti di caccia, armi, diritto e selvaggina Ettore Zanon, Guido Marangoni, Sandro Covi e Renato Sascor.

 

Il libro “Conoscere la selvaggina” (ISBN 978-88-6839-356-4) è ora disponibile in libreria o presso l’Associazione Cacciatori Alto Adige.